Phakic IOL – Intra Ocular Lens

SOLUZIONI PER LA CURA DI MIOPIA, IPERMETROPIA, PRESBIOPIA, ASTIGMATISMO.

Si definisce ‘fachico’ un occhio che mantiene il suo cristallino, ossia la lente interna che presiede la messa a fuoco. Quindi, la IOL fachica è una lente intraoculare inserita all’interno dell’occhio e aggiunta al cristallino.

SONO EFFICACI AL PARI O ANCHE PIÙ DI OCCHIALI E LENTI

QUALI SONO I VANTAGGI DELLE PHAKIC IOL?

  • le lenti intraoculari consentono la correzione definitiva di difetti visivi di miopia e ipermetropia anche molto elevati
  • sono efficaci al pari o anche più di occhiali e lenti ma senza i loro inconvenienti
  • non sono visibili a occhio nudo
  • all’occorrenza, le IOL possono essere rimosse o sostituite; tale opzione è importante qualora nel paziente in età avanzata dovesse insorgere una cataratta, cioè un’opacizzazione del cristallino dovuta all’invecchiamento. Dato che il cristallino è una lente, in caso di cataratta si dovrà togliere la lente intraoculare precedentemente impiantata e si sostituirà il cristallino opacizzato con una nuova lente del potere diottrico necessario a restituire al paziente una visione nitida. Prima di procedere con la sostituzione del cristallino, si provvederà alla rimozione della IOL fachica precedentemente impiantata

 

CHI PUÒ RICORRERE A IMPIANTO DI PHAKIC IOL?

Può ricorrere alle lenti intraoculari fachiche il paziente che, per diversi motivi, non sia idoneo ad altre procedure chirurgiche. Vi si può ricorrere anche quando una tecnica di superficie con laser ad eccimeri è sconsigliata perché rimuoverebbe un eccessivo strato di tessuto corneale. L’intervento è possibile anche per difetti elevatissimi o associati ad astigmatismo.

Una consulenza pre-operatoria approfondita è il presupposto indispensabile per valutare l’idoneità del paziente all’intervento: lo specialista potrà valutare l’adeguatezza delle strutture oculari a ricevere l’impianto e potrà escludere la presenza di eventuali patologie dell’occhio non compatibili con l’inserimento della lente. A sua volta, il paziente avrà modo di acquisire tutte le informazioni necessarie per una scelta consapevole, dissolvendo eventuali dubbi o timori.

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO?

Viene effettuata una anestesia topica con gocce di collirio anestetico e vengono instillate alcune gocce di collirio miotico, che serve a modificare momentaneamente il diametro della pupilla.

Il paziente resta sveglio per l’intera durata dell’intervento, ma non avverte né fastidio né dolore, e può interagire con il suo chirurgo.

Al termine dell’intervento il paziente può tornare subito a casa e dopo qualche ora di tranquillità è in grado di riprendere le consuete attività.

L’impianto di IOL viene effettuato senza rimuovere tessuto corneale: sulla cornea viene effettuata una piccolissima incisione attraverso la quale la lente viene inserita all’interno dell’occhio.

La lente è costituita da materiale biocompatibile morbido, in alcuni casi pieghevole, e può essere considerata una lente a contatto permanente all’interno dell’occhio, sebbene possa essere rimossa o sostituita all’occorrenza.

RISCHI E COMPLICANZE

Come per tutti gli interventi chirurgici, non si può escludere completamente la possibilità che intervengano alcuni eventi o effetti collaterali, peraltro risolvibili.

Prenota la tua visita