Chirurgia e cura del Segmento Anteriore

CHIRURGIA DELLA CATARATTA CON IMPIANTO DI IOL

Come si svolge l’intervento

Viene effettuata una anestesia topica con gocce di collirio anestetico. Il paziente non prova dolore né durante l’intervento né dopo.

La rimozione del cristallino avviene con una tecnica all’avanguardia detta facoemulsificazione. Una sonda ad ultrasuoni con punta in titanio, introdotta attraverso un’incisione inferiore ai 2 mm, frammenta il cristallino attraverso gli ultrasuoni per poi rimuoverlo tramite aspirazione.

Attraverso la stessa incisione, nella sede del vecchio cristallino viene poi inserita una lente intraoculare artificiale (IOL).

L’intervento dura complessivamente circa quindici minuti.

Scopri di più

TRATTAMENTO TERAPEUTICO DEL CHERATOCONO

Come si svolge l’intervento e quali sono i vantaggi.

Nel corso del trattamento viene instillato sulla cornea un preparato fotosensibile a base di vitamina B2 (la riboflavina), che resta in induzione sulla cornea per un periodo di circa 60 secondi. La riboflavina viene dinamizzata dall’irradiazione di raggi UV-A generati da una sofisticata strumentazione. Questa seconda fase dura circa tre minuti contro i 30 generalmente richiesti per l’esecuzione di un cross-linking standard (non accelerato). In questo modo, la riboflavina penetra nella superficie corneale per alcuni micron e induce l’avvicinamento delle lamelle corneali.

Il trattamento è ambulatoriale, non è invasivo, è indolore e ha la durata complessiva di circa cinque minuti per occhio. Inoltre, ha il vantaggio di poter essere ripetuto a distanza di tempo.

Scopri di più

TRAPIANTI DI CORNEA

La cornea è una potente lente naturale posta anteriormente nell’occhio ed è la prima struttura che la luce incontra. La sua trasparenza e la sua forma più o meno sferica sono fondamentali per una visione corretta. Il potere normale in genere è di circa 43 diottrie. È priva di vasi ma ricchissima di fibre nervose. Anteriormente è bagnata continuamente dal film lacrimale mentre posteriormente è nutrita dall’umore acqueo. La cornea ha uno spessore di circa 5.5 mm ed è composta da cinque strati:

epitelio pavimentoso (stratificato), membrana di Bowmann, stroma, membrana di Descemet, endotelio

Traumi o infezioni possono causare la formazione di opacità permanenti (leucomi) di questa lente naturale, che perdendo la sua trasparenza limita la visione, come se si vedesse attraverso un vetro smerigliato.

Il trapianto di cornea consiste nella sostituzione della porzione di cornea divenuta opaca con tessuto corneale di uguale grandezza proveniente da un donatore.

Scopri di più

HAMT EU

Che cos’è la membrana amniotica?

La membrana amniotica rappresenta lo strato più interno delle membrane fetali rivestendo quella cavità all’interno della quale si sviluppa il feto durante la gravidanza. Da un punto di vista anatomico, citologico ed istologico, la membrana amniotica è un tessuto organizzato, fatto da un singolo strato di cellule epiteliali ancorate alla membrana basale che risiede su uno stroma non vascolarizzato e ipocellulare essenzialmente collagenico.

Scopri di più

Prenota la tua visita