fbpx
Senza categoria

IL FUMO FA MALE AGLI OCCHI?

By 30 Dicembre 2018 No Comments

IL FUMO FA MALE AGLI OCCHI?

Quello del fumo è un argomento davvero spinoso e sul quale si leggono statistiche e numeri abnormi e preoccupanti: si stima che ogni anno oltre 5 milioni di persone muoiano a causa del tabacco, e che il fumo è responsabile del decesso di 1 adulto su 10.

Che il fumo faccia male alla salute non è cosa nuova: problemi cardiovascolariproblemi respiratoriproblemi di pelle sono molto comuni tra i fumatori. Ma per quanto riguarda la vista? Il fumo fa davvero male agli occhi?

EFFETTI DEL FUMO SULLA VISTA: LO STUDIO PIONIERE

Il primo studio a parlare degli effetti del fumo sulla vista fu quello pubblicato sull’Australasian Medical Journal e disponibili e a questo link: era il “lontano” 2012 e questa ricerca fu condotta analizzando 102 occhi di fumatori e 100 occhi di non fumatori in perfetta salute, sia uomini che donne.

A tutti i soggetti venne osservata la superficie oculare, e lo studio dimostrò che nei fumatori c’è un’evidente tendenza verso la disfunzione del film lacrimale e che in essi la sindrome dell’occhio secco è molto più frequente rispetto a quanto accade nei non fumatori. Ciò causa nei fumatori una ridotta sensibilità della lacrimazione, e non è tutto: i fumatori presentano problemi anche sulla superficie corneale ed eccessiva sensibilità congiuntivale.

IL FUMO FA MALE AGLI OCCHI: ALTRI PERCHÉ

Secondo lo studio, oltre alla secchezza oculare ci sono altri motivi per cui il fumo fa male agli occhi, e sono:

  • Il fumo causa un ridotto flusso sanguigno, che favorisce la formazione di coaguli nei capillari degli occhi;
  • Nei fumatori c’è un più alto rischio di sviluppare precocemente malattie di diversa gravità come cataratta, degenerazione maculare dovuta all’età, glaucoma, neurite ottica, retinopatia diabetica, oftalmopatia di Graves.

Un’altra cattiva notizia è che non sono solo i fumatori attivi a trovarsi in questa situazione, ma anche quelli passivi: le varie campagne di sensibilizzazione messe in atto dai governi e ministeri nel corso degli anni rimarcano più volte questo aspetto, e anzi in diversi casi patologie e malattie sono state scientificamente riconosciute in persone non fumatrici come derivanti dall’assunzione di fumo passivo.

In conclusione, il fumo non danneggia solo la superficie oculare, ma aumenta il rischio di patologie dell’occhio più o meno serie e complicate: può essere questo argomento uno stimolo in più perché chi fuma dica addio alla sigaretta? Ci auguriamo di sì.