fbpx
Senza categoria

LASIK XTRA: RISULTATI PIU’ STABILI GRAZIE AL CROSS-LINKING ACCELERATO

By 4 Gennaio 2019 No Comments

LASIK XTRA: RISULTATI PIU’ STABILI GRAZIE AL CROSS-LINKING ACCELERATO

Pubblicato sull’ultimo numero del periodico Ophthalmology Times Europe (vol 8, n. 9) un articoloche descrive nel dettaglio il trattamento Lasik Xtra per la correzione di miopiaipermetropia e astigmatismo. Tale intervento è caratterizzato dall’esecuzione di un intervento di cross-linking corneale accelerato (CXL) a base di riboflavina e raggi UV-A, eseguito subito dopo la correzione del difetto visivo ottenuta dal chirurgo tramite l’azione del laser ad eccimeri. L’articolo espone i risultati emersi da uno studio pilota effettuato nel 2010 presso il Beyoglu Eye Research and Training Hospital (Turchia), al termine del quale sono stati raffrontati gli effetti del trattamento Lasik Xtra rispetto alla procedura standard. Il cross-linking corneale accelerato richiede l’impiego del sofisticato sistema Avedro KXL, che produce un fascio uniforme di raggi UV-A ad alta intensità in grado di dinamizzare la riboflavina precedentemente instillata sulla superficie corneale e causare l’irrobustimento dei legami di collagene presenti nella cornea, così da preservarne l’integrità biomeccanica. Come emerge dagli esami eseguiti nei 12 mesi successivi all’esecuzione degli interventi, a parità di recupero visivo la procedura Lasik Xtra si rivela particolarmente efficace laddove consente di operare in tutta sicurezza anche su quei pazienti che, a causa dei loro parametri oculari potrebbero essere più facilmente soggetti al rischio di indebolimento corneale. Grazie all’effetto rinforzante del cross-linking anche questi pazienti possono quindi sottoporsi senza rischi all’intervento Xtra, cha dimostra di avere un effetto stabilizzante sull’intera cornea e di favorire nel lungo periodo il mantenimento dei risultati ottenuti.

Il trattamento Lasik Xtra è disponibile presso Eyecare Clinic per il trattamento dei vari difetti di refrazione quali miopia, ipermetropia e astigmatismo.