fbpx
Senza categoria

AMBLIOPIA NEI BAMBINI: NUOVE CURE CON I CARTONI ANIMATI

By 4 Gennaio 2019 No Comments

AMBLIOPIA NEI BAMBINI: NUOVE CURE CON I CARTONI ANIMATI

Guardare i film porta a un miglioramento della vista nei bambini con ambliopia, sindrome dell’occhio pigro. I cartoni animati più popolari possono essere modificati affinché la loro visione rafforzi l’occhio debole. Il concetto di disfunzione binoculare, in cui il cervello sopprime l’immagine dall’occhio debole in favore dell’occhio forte, ha portato allo sviluppo di nuovi approcci nel trattamento della ambliopia.

In passato l’ambliopia era sempre stata curata coprendo l’occhio più forte e costringendo quello debole ad essere stimolato e utilizzato. Alcuni ricercatori hanno però recentemente dimostrato come l’uso di una terapia “dichoptic”, che presenta cioè immagini differenti ad ogni occhio, combinata con la visione di popolari film per bambini, ha migliorato l’acutezza visiva nei bambini.

Le tecniche “dichoptic” combinate con attività percettive e educative o semplici giochi hanno dimostrato di portare a un aumento della acutezza visiva. L’ostacolo di questo approccio è che i bambini trovano queste attività troppo intense e ripetitive e circa il 40% dei pazienti, se lasciati soli, non portano a termine la terapia. Un team di ricercatori ha studiato nuovi metodi più coinvolgenti, usando cartoni animati popolari con stimolazione “dichoptic” complementare per stimolare l’interesse dei bambini.

In un nuovo report pubblicato nel Journal of the American Association for Pediatric Ophthalmology and Strabismus alcuni ricercatori hanno descritto questo nuovo studio che coinvolge otto bambini con problemi di ambliopia con un’età che va dai 4 ai 10 anni che per due settimane hanno guardato tre film “dichoptic” a settimana.

A ogni occhio viene presentata un’immagine con macchie dalle forme irregolari che mascherano diverse parti della pellicola. Le macchie viste da uno e dall’altro occhio sono inverse: in questo modo lo schermo interno può essere percepito solo attraverso una visione binoculare. Per evitare la soppressione dell’immagine e favorire la visione binoculare che porta alla formazione di un’immagine completa, l’immagine presentata all’occhio forte presentava un contrasto ridotto. Questo studio ha dimostrato che l’acutezza visiva aumenta nell’occhio con ambliopia.

“In due settimane i bambini hanno raggiunto da 1 a 4 gradi di miglioramento con sole sei sessione (9 ore) di film “dichoptic”” spiega il dottor Birch. Il trattamento tradizionale invece richiede 120 ore di trattamento per raggiungere un grado di miglioramento in bambini che sono già stati trattati con lenti per 12-16 settimane.

Si tratta solo di risultati preliminari che se fossero confermati porterebbero a una rivoluzione nel trattamento dell’ambliopia, apportando un nuovo importante, supplementare e forse anche primario, trattamento per questa patologia.