fbpx
Senza categoria

OCCHI GONFI: PERCHÉ?

By 30 Dicembre 2018 No Comments

OCCHI GONFI: PERCHÉ?

Capita a tutti, almeno una volta nella vita. Stiamo parlando degli occhi gonfi: ma perché questo accade?

OCCHI GONFI: ALCUNE POSSIBILI CAUSE

Tra le cause più note per il rigonfiamento di occhi sono vi sono reazioni allergiche e intolleranze. Non parliamo solo di allergie stagionali (graminacee su tutte), ma anche a reazioni verso make up, lenti a contatto o farmaci. Di solito l’occhio gonfio è uno dei primi sintomi di intolleranza e allergia.

Anche l’insonnia o uno scarso riposo possono portare a un rigonfiamento degli occhi: per chi dorme poco o male, la stanchezza si ripercuote sul fisico con segni evidenti, come gli occhi gonfi o le fastidiosissime borse sotto gli occhi.

E poi ci sono vere e proprie infiammazioni che sono all’origine degli occhi gonfi: parliamo ad esempio della congiuntivite (infiammazione della congiuntiva) o della blefarite (infiammazione del bordo palpebrale). Le cause di queste due infiammazioni sono di solito affaticamento visivo, allergie, corpi estranei, presenza di virus o batteri: generalmente si risolvono con l’uso di appositi colliri.

Anche l’alimentazione influisce sul rigonfiamento degli occhi: bere troppi alcolici e caffè, assumere troppa poca acqua, la mancanza di vitamine, l’eccesso di cibi salati portano a un’alterazione del ritmo del sonno e influiscono negativamente sulla fluidità capillare. In particolare il sale, o meglio il sodio, è una delle prime cause della ritenzione idrica.

E infine, tra le possibili cause di occhi gonfi vi sono anche stress e invecchiamento.

OCCHI GONFI: SINTOMI

In alcuni casi, gli occhi gonfi sono preceduti da sintomi come eccessiva lacrimazione, prurito, dolore, arrossamento, ciglia o palpebre incollate quando ci si sveglia, visione offuscata, secrezioni.

OCCHI GONFI: COSA FARE

Innanzitutto, non bisogna sottovalutare il gonfiore degli occhi: se non si rientra in nessuna delle casistiche sopra descritte, meglio rivolgersi subito a uno specialista.

Per le allergie, esistono appositi antistaminici che devono essere prescritti dall’allergologo: evitiamo il fai da te, anche perché ogni antistaminico è diverso e se non è quello giusto potrebbe causare sonnolenza, oltre che non coprire a sufficienza l’organismo. Se invece si è consapevoli di non seguire un’alimentazione sana, non tardiamo a intervenire: iniziamo a bere almeno 2 litri di acqua al giorno e a ridurre l’abuso di caffè, alcol e sale.

E se fosse il make up la causa? Evitiamo di truccarci per qualche giorno e vediamo cosa accade.

Per ogni tua domanda, Eyecare Clinic è a disposizione.